Bonus case green, vale anche per le seconde case? La risposta dell’Agenzia delle Entrate

Il bonus case green rappresenta un'opportunità da non perdere per chi vuol acquistare un immobile, ma vale anche per le seconde case? Scoprilo qui.

bonus case green seconde case

Bonus Case Green, cosa succede con l’acquisto di una seconda casa? Scopriamolo insieme: in questo articolo cercheremo di capire se l’agevolazione vale anche per le seconde case.

La Manovra 2023 ha re-introdotto un'agevolazione fiscale che sta suscitando molto interesse tra chi è alla ricerca di una nuova abitazione o di una seconda casa: la detrazione del 50% dell'IVA per l'acquisto di immobili di classe energetica A o B.

Nota anche come bonus Case Green, questa agevolazione fiscale permette di ottenere una detrazione del 50% dell'IVA sull'acquisto di abitazioni classificate come A o B in termini di efficienza energetica.

L'opportunità è valida solo per gli acquisti effettuati nel corso del 2023, dal 1° gennaio al 31 dicembre, e rappresenta un'occasione unica per coloro che stanno cercando di realizzare il sogno della casa verde ed efficiente.

Ma c'è un dettaglio che sta sollevando molte domande: vale anche per la seconda casa? Cerchiamo di fare il punto della situazione di scoprirlo insieme.

Bonus case green, vale anche per le seconde case? La risposta dell’Agenzia delle Entrate

La Legge di Bilancio 2023 ha introdotto un'agevolazione fiscale molto attesa: il bonus case green, che consiste in una detrazione del 50% dell'IVA per l'acquisto di immobili ad alta efficienza energetica, di classe A o B.

Questa opportunità è particolarmente interessante per coloro che sono alla ricerca di una nuova abitazione o di una seconda casa, ma solleva anche molte domande. Una di queste riguarda la possibilità di usufruire del bonus case green per l'acquisto di una seconda casa.

L'Agenzia delle Entrate, tramite la Posta di FiscoOggi, ha confermato che non c'è differenza tra prima e seconda casa, e che il bonus case green può essere applicato per entrambe le tipologie di immobili.

La domanda a cui ha risposto l'Agenzia riguardava la necessità che l'immobile acquistato debba essere utilizzato come abitazione principale per poter usufruire del bonus case green.

L'Agenzia ha confermato che la norma non prevede tale condizione, e quindi la detrazione dell'IVA può essere applicata anche per l'acquisto di una seconda casa.

Infatti, l'Agenzia delle Entrate conferma che il bonus case green, la detrazione del 50% dell'IVA per l'acquisto di immobili di classe energetica A o B, vale sia per la prima che per la seconda casa, senza la necessità che l'immobile acquistato debba essere utilizzato come abitazione principale.

Questa è una notizia molto importante per tutti coloro che sono alla ricerca di una seconda casa ad alta efficienza energetica, e che potranno ora usufruire di questo bonus case green.

Bonus case green per le seconde case: requisiti da rispettare

Il bonus case green per le seconde case segue delle regole del tutto analoghe a quelle previste in caso di acquisto di un’abitazione principale.

Infatti, viene concesso per l'acquisto di abitazioni ad alta efficienza energetica.

Questo bonus riguarda esclusivamente l'acquisto di immobili classificati come classe energetica A o B. Tale e specifica classificazione si rifà a quella introdotta mediante l’apposito Decreto Ministeriale n. 162 del 2015 che ha sostituito quella del 2005.

Con il nuovo sistema di classificazione energetica, gli immobili possono essere classificati in 10 categorie, vanno dalla classe più efficiente (A4) a quella meno efficiente (G).

Potranno accedere al bonus case green seconde case solamente gi immobili di classe energetica A o B, ma al momento non abbiamo ulteriori dettagli, dato che manca ancora il decreto attuativo.

Non appena verrà pubblicato, informeremo i lettori riguardo eventuali specificità relative agli edifici ammessi al bonus.

Come richiedere il bonus case green seconde case

Allo stesso modo, sarà necessario attendere il Decreto attuativo per conoscere nel dettaglio le modalità di richiesta del bonus case green seconde case.

Il Bonus case green seconde case offre una detrazione fiscale del 50% dell'IVA sull'acquisto di una seconda casa a condizione che sia di classe energetica A o B.

Questo significa che maggiore è il prezzo della casa, maggiore sarà il valore della detrazione. Al momento, non è stato stabilito un importo massimo detraibile, ma la detrazione è valida fino alla concorrenza del suo ammontare, ovvero fino alla metà del valore totale dell'imposta sul reddito del contribuente.

Per richiedere il bonus, sarà necessario presentare il modello 730 o il modello Redditi Persone Fisiche durante la dichiarazione dei redditi, con l'aiuto di un CAF o di un consulente fiscale. L'importo detraibile sarà suddiviso in dieci quote annuali tutte dello stesso importo.

Leggi anche: Bonus Assistenza Domiciliare, questa Regione offre 600€ al mese: come funziona la misura