Bonus genitori separati: è l’ultimo giorno per ottenere fino a 800 euro al mese

Bonus genitori separati: è l'ultimo giorno per richiedere il contributo che garantisce fino a 800 euro al mese per un anno.

Il 2 aprile 2024 è l’ultimo per poter richiedere il bonus genitori separati. Il contributo consente di ottenere fino ad 800 euro al mese per un anno. Vediamo a chi spetta e cosa bisogna fare per ottenerlo.

Bonus genitori separati: ultimo giorno per richiederlo

I genitori separati che non hanno ancora richiesto il bonus a loro dedicato devono affrettarsi: è l’ultimo giorno. L’Istituto nazionale della previdenza sociale (Inps) ha fatto sapere che la scadenza del contributo, inizialmente fissata per il 31 marzo, è slittata al 2 aprile 2024. Questo perché il 31 marzo cadeva la Santa Pasqua.

Pertanto, l’ultimo giorno per richiedere il bonus genitori separati è martedì 2 aprile. Il contributo spetta alle mamme e ai papà, divorziati e/o non conviventi, che hanno un reddito pari o inferiore a 8.174 euro l’anno. Inoltre, durante l’emergenza epidemiologica da Covid-19, devono essere stati conviventi con figli minori (o maggiorenni portatori di handicap grave) e, nello stesso periodo, non devono aver ricevuto l’assegno di mantenimento per inadempienza dell’altro genitore (ex coniuge o ex convivente).

Il bonus è destinato solo ai genitori separati che si trovano in stato di bisogno e hanno vissuto momenti delicati durante la pandemia da Covid-19. Spetta, infatti, nel momento in cui l’altro genitore, a causa del Coronavirus, ha cessato, ridotto o sospeso l’attività lavorativa. Il periodo a cui fa riferimento va dall’8 marzo 2020 e deve aver avuto una durata minima di 90 giorni. In alternativa, la mamma o il papà interessato deve aver subito una riduzione del reddito di almeno il 30% rispetto al reddito percepito nel 2019.

A quanto ammonta il bonus genitori separati?

Il bonus genitori separati viene corrisposto a coloro che ne hanno diritto on un’unica soluzione, in misura pari all’importo non versato dell’assegno di mantenimento e fino a concorrenza di 800 euro al mese.

Il contributo, ammesso che il fondo – pari a 10 milioni di euro – non si esaurisca, spetta per un massimo di 12 mensilità. L’incentivo, dopo una verifica dei requisiti da parte del Dipartimento per le politiche della famiglia, viene erogato direttamente dall’Istituto nazionale della previdenza sociale.

I genitori che ne hanno diritto e non hanno ancora ricevuto comunicazione da parte dell’Inps devono informarsi in fretta: il 2 aprile 2024 è l’ultimo giorno, dopo di che non avranno più alcuna possibilità di ottenere fino a 800 euro al mese.

Fabrizia Volponi
Fabrizia Volponi
Copywriter, classe 1985. Laureata in Scienze Storiche presso l'Università La Sapienza di Roma, con una seconda laurea in Scienze Religiose alla Pontificia Università Lateranense, ho una passione per la scrittura e la lettura. Ideatrice di un blog dedicato ai libri, il mio motto è πάντα ῥεῖ, tutto scorre.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate