Bonus giovani, 250 euro per queste famiglie: requisiti e anticipazioni

C’è un nuovo bonus giovani in arrivo: 250 euro per gli studenti. Non mancano i requisiti ISEE. Ecco chi potrebbe ottenerlo e cosa sappiamo finora.

bonus giovani 250 euro requisiti

In questi giorni, tantissimi giornali hanno già cominciato a parlare del prossimo bonus giovani, chiamato anche bonus gioventù o, più semplicemente, bonus 250 euro.

L’idea del governo, infatti, sarebbe quella di favorire l’istruzione nel nostro Paese. Le famiglie, che in quest’ultimo periodo stanno anche affrontando i diversi aumenti delle bollette e della benzina, hanno dovuto fare i conti anche con l’acquisto di libri e altro materiale scolastico.

Spese che, molto spesso, non incidono negativamente solo sulle famiglie meno abbienti. Anche le famiglie del ceto medio devono sostenere costi sempre più alti per garantire l’istruzione ai figli.

È per questo motivo che si è cominciato a parlare di un bonus per gli studenti, o meglio per le famiglie di questi ultimi.

Tuttavia, non stiamo parlando di un bonus già disponibile. Per il momento, il bonus giovani, così come un altro contributo che potrebbe arrivare il prossimo anno, cioè il bonus infanzia, non è ancora in vigore.

Ma cerchiamo di fare chiarezza e di offrire alcune anticipazioni. Pur non potendo ancora richiedere il bonus giovani, infatti, già si hanno interessanti informazioni al riguardo.

Bonus giovani 250 euro: cos’è e obiettivi

Arrivato ottobre, è giunto anche il momento di ragionare sulle nuove misure in favore delle famiglie che dovranno essere inserite nella Legge di Bilancio 2024.

È in questo contesto che parliamo del bonus giovani o bonus gioventù. Una nuova misura, in favore di famiglie con figli studenti, che ha l’obiettivo di offrire un sostegno per affrontare tutti i costi legati all’istruzione.

Un modo, dunque, per diminuire la percentuale di ragazzi che abbandonano la scuola o l’istruzione, offrendo alle famiglie un contributo che possa aiutarle a sostenere tutti i costi annessi.

La proposta del bonus giovani si accompagna anche a un’altra ipotesi in gioco. Il cosiddetto bonus infanzia potrebbe essere inserito anch’esso in Manovra. Si tratterebbe di un contributo di 400 euro mensili per ogni figlio entro i 6 anni di età.

In un certo senso, il bonus giovani andrebbe a sostituire il bonus infanzia al compimento dei 7 anni di età dei figli, in modo da offrire aiuti con continuità alle famiglie che hanno figli.

A chi spetta il bonus giovani di 250 euro: i requisiti

Uno dei punti più interessanti della nuova misura, di cui abbiamo già alcune informazioni chiave, è quello che riguarda la platea dei beneficiari.

In genere, contributi di questo tipo sono rivolti principalmente alle famiglie che si trovano in maggiori difficoltà economiche. Nel caso del bonus giovani, però, pur non mancando tra i requisiti la presenza di un ISEE in corso di validità, il governo vorrebbe riferirsi a una platea più estesa.

In particolare, a beneficiare del bonus per gli studenti sarebbero:

  • le famiglie in cui sono presenti figli tra i 7 e i 25 anni di età;

  • le famiglie con ISEE entro i 90.000 euro annui.

Come vediamo, quindi, la soglia ISEE sarebbe abbastanza alta, andando a includere, oltre le famiglie meno abbienti, anche quelle appartenenti al ceto medio.

Per quanto riguarda i requisiti che interessano i ragazzi coinvolti, è importante dire che non basta che i ragazzi abbiano tra i 7 e i 25 anni, ma anche che siano impegnati in un corso di studio.

Possiamo, dunque, dire che per ottenere il bonus giovani da 250 euro è fondamentale che i figli siano studenti. Devono frequentare la scuola o l’università.

Come richiedere il bonus giovani e importi

Come già accennato, il bonus giovani non è ancora in vigore e nonostante si abbiano già alcune informazioni a riguardo, nulla è stato accennato in merito alle modalità di richiesta.

Probabilmente, per ottenere il bonus le famiglie dovranno inviare apposita domanda. In ogni caso, bisognerà aspettare prima di tutto la convalida del bonus e, in secondo luogo, le istruzioni per richiederlo.

Per quanto riguarda gli importi, al momento di parla di 250 euro mensili (probabilmente per ogni figlio dai 7 ai 25 anni). Anche da questo punto di vista, però, bisognerà aspettare i chiarimenti del governo che, lavorando sulla Legge di Bilancio, ragionerà sull’entità delle risorse economiche da destinare alla misura e, di conseguenza, sugli importi per ciascuna famiglia.

Quando arriva il nuovo bonus giovani da 250

Se alcune informazioni sono già state rese note, non è detto che il bonus giovani veda davvero la luce.

Per il momento parliamo solo di una proposta, anche se il governo sembra ben intenzionato a inserire in Manovra nuovi aiuti alle famiglie, non solo quelle in gravi difficoltà economiche.

Ciò significa che per avere certezza di poter ottenere il nuovo bonus gioventù bisognerà aspettare il mese di dicembre, quando il governo pubblicherà la Legge di Bilancio 2024.

È certo, però, che anche prima di quel momento si avranno informazioni in più sulle misure presenti almeno nelle prime bozze della stessa. Non ci resta, quindi, che attendere.

Leggi anche: Legge di bilancio: non tornano i conti, niente di buono in arrivo, cosa farà il Governo