Bonus trasporti ottobre 2023, 3 cose da sapere sul clic day per non perdere i soldi

Nuovi fondi stanziati dal governo per il bonus trasporti di Ottobre, ecco 3 accortezze per evitare di perdere i soldi.

bonus-trasporti-click-day-cosa-sapere

Torna il 1 Ottobre 2023 il clic day per poter richiedere il bonus trasporti, il governo ha stanziato nuovi fondi per rispondere all'ingente domanda, che aveva portato lo scorso mese a esaurire i fondi in solo un'ora.

Si tratta di un contributo da 60 euro pensato per sostenere famiglie, studenti, pensionati o lavoratori nell’acquisto di abbonamenti per i servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale e ferroviario nazionale. Ma vediamo le novità previste per il prossimo rinnovo.

3 cose da sapere sul clic day bonus trasporti per non perdere i soldi

Il bonus trasporti ritorna questa volta di domenica 1 ottobre, il governo guidato da Giorgia Meloni ha stanziato nuovi fondi per poter far fronte alla richiesta massiccia di domande che aveva portato lo scorso mese a finire i fondi in solo un'ora lasciando molti a bocca asciutta. I fondi disponibili erano appena 1.395.915 euro,  con poco più di 23.000 buoni emessi.

Sale a 12 milioni il fondo per il 2023 dedicato al fondo per il bonus trasporti, confermato nel Cdm del 25 settembre.

Una cifra molto alta che si spera possa soddisfare tutti, ma ecco 3 cose da sapere per evitare di perdere i soldi del bonus.

  1. 1.

    Il bonus è fino a 60 euro per l'acquisto di abbonamenti mensili, validi per più mesi, o annuali. Prima di procedere con la richiesta bisogna verificare innanzi tutto se il gestore a cui si vuole fare richiesta è già attivo, consultando la lista sul sito del Ministero del Lavoro.

  2. 2.

    Il Bonus deve essere utilizzato, acquistando un abbonamento, entro il mese solare di emissione. L'abbonamento può iniziare la sua validità anche in un periodo successivo. Cosa importante, il buono emesso sarà nominativo.

  3. 3.

    Per quel che riguarda le modalità di richiesta, il click day è previsto per domenica 1 ottobre. Già dalle 8 sarà possibile accedere tramite SPID o carta d’identità elettronica alla piattaforma ministeriale bonustrasporti.lavoro.gov.it

Per ogni accesso sarà possibile richiedere un solo contributo. L’accesso alla piattaforma è gestito da un sistema di coda automatico.

Importante perciò è assicurarsi di avere una identità digitale valida o attivata.

Leggi anche: SPID bloccato cosa fare: sblocca le tue credenziali

Chi può richiederlo?

Il contributo può essere richiesto da persone fisiche con un reddito entro i 20 mila euro.

Altri bonus e agevolazioni in arrivo ad Ottobre

Oltre al bonus trasporti sono previste nuove agevolazioni e politiche che vadano incontro alle famiglie italiane.

Arriva la social card Dedicata a te, di cui sono beneficiari circa 1,3 milioni di famiglie (con almeno 3 componenti e Isee fino a 15mila euro), potrà essere usata oltre che per acquistare beni alimentari di prima necessità anche per l'acquisto di carburanti. A questo fine sono destinati circa 100 milioni che, ripartiti sui beneficiari della carta, si tradurranno in 80 euro a famiglia.

Viene rafforzato il Bonus sociale Luce per il quarto trimestre dell'anno arriva un contributo straordinario alle famiglie con Isee fino a 15mila euro. Per il bonus, che sostituisce quello per il riscaldamento previsto nel dl di marzo scorso, è autorizzata una spesa massima pari a 300 milioni per il 2023.

Ricapitolando cosa serve per non rischiare di perdere i soldi:

  • Essere in possesso di carta di identità elettronica o SPID

  • Avere un reddito entro i 20 mila euro

  • Assicurarsi che il gestore sia presente sulla piattaforma ministeriale