Buoni spesa di Natale, il Comune regala 125 euro a famiglia: ecco dove e come richiederli

Si avvicinano le feste e un Comune italiano decide di regalare alle famiglie con reddito basso dei buoni spesa per Natale fino a 125 euro: ecco dove e come richiederli.

Buoni spesa Natale

Un nuovo regalo per tutte le famiglie che si trovano in difficoltà economica: un Comune italiano ha deciso di elargire alle famiglie dei nuovi buoni spesa per Natale dal valore di 125 euro per ogni nucleo familiare. L'iniziativa permetterà a tutte le famiglie in difficoltà di effettuare la spesa alimentare per il cenone della Vigilia e per il pranzo di Natale.

Il bando del Comune è già attivo e consente alle famiglie di ottenere un aiuto concreto per festeggiare il Natale, nonostante i rincari e le difficoltà che questo periodo comporta.

Ecco a chi spettano i nuovi buoni spesa per Natale, quali sono i requisiti per ottenere, come e dove si possono spendere: tutto quello che c'è da sapere.

Buoni spesa per Natale fino a 125 euro a famiglia

In attesa di ricevere la carta risparmio spesa, ovvero quel nuovo strumento inserito dal Governo nel testo della Legge di Bilancio 2023, le famiglie che si trovano in difficoltà a causa dell'inflazione, dei rincari sui costi delle bollette e in conseguenza dell'aumento del costo della vita in generale, possono ottenere dal proprio Comune dei nuovi buoni spesa per Natale.

Questi strumenti sono risultati essenziali soprattutto nel periodo di pandemia, quando moltissime persone erano costrette a restare a casa dal lavoro e non potevano permettersi una spesa alimentare troppo elevata.

Fu il decreto Ristori a introdurre per la prima volta i bonus spesa, dei voucher di importo variabile che i Comuni erogano alle famiglie che possiedono dei requisiti reddituali e sociali specifici.

Il Comune di Napoli, in occasione delle feste natalizie, ha deciso di elargire buoni spesa ai cittadini fino a un massimo di 125 euro a famiglia.

Buoni spesa per Natale dal Comune di Napoli: a chi spettano

Saranno almeno 7.000 le famiglie che potranno beneficiare dei nuovi buoni spesa per il cenone della vigilia o per il pranzo di Natale erogati dal Comune di Napoli.

Raccogliendo una serie di risorse in disavanzo da altri bonus attivi (stiamo parlando di 994mila euro), il Comune ha deciso di elargire un sostegno importante, una sorta di piccolo dono per tutti i nuclei che si trovano in maggiore difficoltà.

Come ha commentato l'assessore al Welfare, Luca Trapanese:

Anche se la cifra è contenuta, 125 euro non salvano una famiglia, ma è un piccolo aiuto. Un piccolo regalo di Natale per 7.000 famiglie. Speriamo di poter aggiungere anche altre iniziative.

Come funzioneranno? Come chiarisce l'assessore,

abbiamo creato un nuovo criterio di sostegno, una famiglia di almeno 4 persone che ha già partecipato, avrà un nuovo bonus. Non dovrà fare domanda, sarà accreditato direttamente sul conto corrente.

Cerchiamo di capire a chi spettano i buoni spesa del Comune di Napoli, quali sono i requisiti, come si possono richiedere e dove si potranno spendere i 125 euro ricevuti in regalo.

Buoni spesa per Natale: i requisiti per ottenere 125 euro

Non ci saranno nuovi beneficiari per i nuovi buoni spesa del Comune di Napoli: ad averne diritto saranno le famiglie in difficoltà economica che risiedono nel territorio comunale, purché abbiano già ottenuto gli stessi aiuti nel periodo che va dal 21 dicembre 2021 al 15 aprile 2022.

I buoni spesa spetteranno alle famiglie composte da almeno quattro persone e verranno erogati con un unico PIN.

Si potranno utilizzare proprio per l'acquisto di beni alimentari e prodotti di prima necessità sia per il cenone della Vigilia, sia per il pranzo di Natale.

Buoni spesa per Natale: come, dove ed entro quando vanno utilizzati

I buoni spesa del Comune di Napoli si possono utilizzare esclusivamente entro il 31 dicembre 2022, quindi possono essere spesi per preparare un menù natalizio (per il 24 o 25 dicembre), oppure per festeggiare l'arrivo del nuovo anno (il 31 dicembre).

I voucher sono utilizzabili esclusivamente presso i punti vendita aderenti situati all'interno del Comune di Napoli e nel limite di 125 euro per ogni famiglia.

Si potranno acquistare generi alimentari di base (prediligendo i prodotti campani), ma anche prodotti di prima necessità (per esempio quelli per la cura e l'igiene personale), compresi i prodotti per la pulizia della casa e tutto il necessario per la cura dei bambini e dei neonati (pannolini, latte, biberon, ecc).

Utilizzando i buoni spesa NON si potranno acquistare, invece, bevande alcoliche di qualsiasi genere (vino, birra, spumante, ecc), e nemmeno elettrodomestici o arredi per la casa.

Come richiedere i buoni spesa del Comune di Napoli

Come spiegato dall'assessore al Welfare, Luca Trapanese, le famiglie interessate non dovranno presentare alcuna domanda per ottenere i buoni spesa per Natale.

Considerando che i beneficiari sono coloro che hanno già inoltrato la richiesta in passato, gli accrediti dei 125 euro saranno erogati direttamente sui conti correnti delle famiglie che ne hanno diritto.

Un'iniziativa lodevole quella del Comune di Napoli, che ha deciso di riassegnare i fondi ancora a disposizione alle famiglie che ne hanno più bisogno. In caso contrario, tali fondi in disavanzo sarebbe stati da restituire.