Un nuovo progetto industriale per la sanità del futuro è stato avviato oggi con la sottoscrizione dell'accordo di investimento tra a|impact – Avanzi Etica Sicaf Euveca Spa, Exprivia Spa e AreaMedical24 S.r.l. (AM24), startup piemontese specializzata nell'offerta di servizi socio-sanitari a domicilio o presso strutture convenzionate. In seguito alla sottoscrizione dell'aumento di capitale in AM24, a|impact ed Exprivia, deterranno una partecipazione nella start up rispettivamente del 27% e del 10%, per un investimento complessivo superiore a 400.000 euro. La startup opera come rete di aggregazione di servizi sanitari e professionisti a disposizione sia di grandi gruppi assicurativi e aziende, sia di privati cittadini, con l'utilizzo di strumenti di prevenzione basati su tecnologie digitali. Con una rete capillare in tutt'Italia, AM24 è convenzionata con oltre 2.000 medici e 725 paramedici per visite domiciliari; conta su una rete di soccorso di 53 ambulanze, 4 aeroambulanze e circa 1.900 strutture di ricovero e poliambulatori. La sua centrale operativa H24 sette giorni su sette coordina servizi privati come l'invio del medico generico e del pediatra a domicilio, assistenza infermieristica e fisioterapica a domicilio, trasporti sanitari, telemedicina, consulenze mediche e psicologiche telefoniche, medical second opinion, fornitura di ausili ortopedici a domicilio. La partnership industriale siglata rafforza un nuovo modello di filiera sanitaria destinata a rendere più accessibile l'assistenza territoriale in risposta a nuovi stili di vita e a nuovi bisogni sociali che la pandemia da Covid-19 ha solo accelerato. L'integrazione tra le tecnologie di Information and Communication Technology di Exprivia e il network capillare di AM24 composto da realtà associative e cooperative di medici, infermieri, psicologi che operano su tutto il territorio nazionale, consentirà di rispondere a una domanda sempre crescente di servizi sanitari e socio-assistenziali domiciliari e alla necessità di deospedalizzare le cure, alleggerendo il peso sulla sanità pubblica. "L'investimento in una start up del settore sanitario come AM24 si inserisce in una strategia di Open Innovation orientata alla sanità del futuro – dichiara Francesco Bellifemine, direttore della Digital Factory e-Health & Smart City di Exprivia. L'obiettivo è costruire una "Filiera della salute" che mette il paziente al centro di una rete di servizi il cui collante è la tecnologia digitale. Puntando su idee, strumenti e competenze che arrivano dall'esterno e non solo dall'interno del gruppo, siamo in grado di offrire maggiori competenze e creare più valore; questo ambizioso progetto di integrazione ci consente, ad esempio, di valorizzare la nostra piattaforma di telemedicina eLifeCare, indispensabile per gli operatori coinvolti nella cura e nel monitoraggio dei pazienti a domicilio. L'ingresso di a|impact nell'operazione, rappresenta per Exprivia un'importante occasione per contribuire a un cambiamento culturale e sociale di cui vogliamo essere protagonisti". Fondata nel 2017 da Roberta Bombini e Chiara Gariazzo, AM24 è gestita da un management prevalentemente femminile ed è attualmente fornitore dei cinque maggiori gruppi assicurativi nazionali e internazionali. A fine 2020, AM24 ha assunto la forma giuridica di Società Benefit, in quanto include nell' oggetto sociale, oltre agli obiettivi di profitto, anche quelli di impatto positivo sulla società e sull'ambiente. "Siamo contenti che a|impact, che seleziona imprese ad alto potenziale di crescita e di ritorno sociale, abbia scelto AM24 –commenta Roberta Bombini l'amministratore unico e fondatore di AM24. In questo momento particolare, in cui si assiste al cambio di paradigma del panorama sanitario, AM24 ha creato un modello di assistenza "a casa del paziente", mettendo al centro l'assistito e i suoi bisogni, grazie anche alla tecnologia e a un insieme di servizi. AM24 crede fortemente nella sinergia che si è creata grazie all'ingresso di a|impact e di Exprivia: AM24 potrà così sviluppare ulteriormente e diffondere a 360 gradi un nuovo modello di assistenza sanitaria dotata delle tecnologie più all'avanguardia e in grado di raggiungere anche le categorie più fragili". L'amministratore delegato di a|impact, Matteo Bartolomeo, afferma: "Di AM24 abbiamo apprezzato la qualità e la capillarità dei servizi, le straordinarie capacità umane e professionali del management, composto da medici e professionisti provenienti dal mondo assicurativo, e le prospettive di sviluppo della società nel segmento dell'assistenza domiciliare, con una forte attenzione alla prevenzione e alle persone fragili. Crediamo che l'operazione effettuata, che vede anche uno dei principali player delle tecnologie ICT per la sanità, permetterà di rendere l'accesso ai servizi di AM24 più facile, sicuro, veloce ed efficiente. Oltre all'investimento realizzato oggi, a|impact potrà e intende accompagnare lo sviluppo della società nelle prossime fasi, con eventuali e ulteriori iniezioni di capitale".

(RV - www.ftaonline.com)