Diasorin (-3,33%) indietreggia e torna a mettere sotto pressione i supporti a 137 circa, minimi allineati di marzo e aprile. La violazione di questa base comporterebbe un'accelerazione al ribasso verso almeno area 130. Al contrario, reazioni che prendessero forma dai livelli attuali dovranno spingersi oltre quota 150 per intravedere segnali di miglioramento interessanti ma solo alla rottura di 156,90 euro il titolo potrebbe ambire al ritorno in area 175/180.

(CC - www.ftaonline.com)