Standard & Poor's ha confermato il rating di lungo e breve termine di A2A a BBB/A-2 rivedendo l'outlook da "stable" a "negative". La revisione dell'outlook riflette l'attesa di una naturale diluizione nei successivi 18-24 mesi della quota regolata pura nel business mix di A2A. Ai fini della valutazione, Standard & Poor's considera come business regolato puro le reti elettriche, reti gas, ciclo idrico, raccolta urbana e gli impianti di trattamento sottoposti a regolazione ARERA. La quota di business regolato, quasi regolato e contrattualizzato resta in ogni caso superiore al 50% dell'Ebitda di Gruppo. A2A conferma il proprio commitment al mantenimento del rating attuale, confidando nella propria solida financial policy che ha permesso nel corso degli anni una costante crescita nel rispetto dell'equilibrio economico e patrimoniale del Gruppo, con una forte focalizzazione sulla finanza sostenibile (attualmente la quota di debito sostenibile è pari al 49% del totale).

(RV - www.ftaonline.com)