Il Consiglio di Amministrazione di ACEA, presieduto da Michaela Castelli, ha approvato la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2021.

  • Ricavi 1.825 milioni di Euro (+13% rispetto al 1H2020)
  • EBITDA 619 milioni di Euro (+9% rispetto al 1H2020)
  • EBIT 310 milioni di Euro (+10% rispetto al 1H2020)
  • Utile netto di Gruppo 166 milioni di Euro (+15% rispetto al 1H2020)
  • Investimenti 482 milioni di Euro (+17% rispetto al 1H2020)
  • Indebitamento finanziario netto 3.913 milioni di Euro (3.528 milioni di Euro al 31 dicembre 2020)

Guidance 2021 rivista al rialzo a livello di EBITDA:
- aumento dell'EBITDA superiore all'8% rispetto al 2020 (precedente guidance +6%/+8%);
- confermati gli investimenti pari a circa 900 milioni di Euro;
- confermato l'indebitamento finanziario netto, a fine 2021, in un intervallo compreso tra 3,85 miliardi di Euro e 3,95 miliardi di Euro.


Raggiunto un accordo per l'acquisizione del 70% di Serplast e del 60% di Meg, attive nel riciclo della plastica.

"In uno scenario di mercato ancora incerto ma che evidenzia segnali di ripresa il Gruppo Acea ha consolidato risultati molto positivi, confermando elevati livelli di redditività, grazie al contributo di tutte le aree di business e a un'attenta gestione dei flussi finanziari" – ha commentato Giuseppe Gola, Amministratore Delegato di ACEA. "I risultati conseguiti nel primo semestre permettono di guardare positivamente e con ottimismo alla seconda parte dell'anno e ci consentono di rivedere al rialzo la guidance a livello di EBITDA. La solidità ed efficacia della strategia, incentrata su sostenibilità ed innovazione, l'impegno sul fronte dello sviluppo sostenibile, della decarbonizzazione e dell'economia circolare coniugate con il consolidamento e l'implementazione delle reti di distribuzione sono stati i principali fattori chiave di successo e i cardini del sistema valoriale del nostro Gruppo. Le politiche di investimento che abbiamo innestato nel percorso di ripresa economica contribuiranno, poi, al raggiungimento degli obiettivi sulla transizione energetica e sulla riduzione dei gap infrastrutturali esistenti nel Paese."

(RV - www.ftaonline.com)