A febbraio del 2021 le vendite di auto per passeggeri nell'Unione Europea *sono diminuite del 19,3% rispetto al febbraio 2020 ponendosi a 771.496 unità. Lo evidenziano gli ultimi dati dell'associazione europea di costruttori di automobili *Acea.

L'andamento dei maggiori mercati del Vecchio Continente per le quattro ruote si mostra in calo in Italia *(-12,3% a 142.998 unità) e in *Spagna *(-38,4%). Male anche il mercato automotive del *Regno Unito *(-35,5% a 51.312 vetture, ma ormai fuori dal perimetro europeo), quello *francese *(-20,9% a 132.637 unità) e le quattro ruote *tedesche *(-19% a 194.349 unità). In calo anche mercati più marginali come *Paesi Bassi *(-26,3%) e *Belgio (-21,9%).

La classifica di vendite per gruppo automobilistico vede a gennaio un calo del 17,4% delle immatricolazioni di *Volkswagen *(199.128 unità). Male anche la nuova *Stellantis *(-21,7% a 188.491 unità) con nel proprio perimetro *Peugeot *(-12,2% a 195.658 unità), *Fiat *(-27,8% a 37.821 unità) e *Citroen *(-22,1% a 37.138 unità). Male anche *Renault *(-27,9% a 72.132 auto). Seguono per volumi *Hyundai *(-18,7% a 55.024 unità), *BMW *(-9,1% a 50.509 unità) e *Toyota *(-11,4% a 47.728 unità). Febbraio in rosso anche per *Daimler *(-19,3% a 42.019 unità) e per *Ford *(-19,5% a 37.050 unità).

(GD - www.ftaonline.com)