Acquisti sul lusso con Moncler +5,5%, Ferrari +1,6%, Tod's +6,7%, Brunello Cucinelli +3,8%. Protagonista assoluta Salvatore Ferragamo +10,2% che inizia il 2022 con ottimi risultati. Nel primo trimestre i ricavi sono stati pari a 289 milioni di euro (+23,2% a/a), l'EBITDA a 66 milioni (+40,4% a/a), l'utile netto a 14 milioni (rispetto ai -0,6 milioni di euro del primo trimestre 2021). La posizione finanziaria netta vede la liquidità netta in netto aumento a 359 milioni (rispetto ai 169 milioni al 31 marzo 2021). I ricavi segnano un'accelerazione rispetto al tasso di crescita registrato nel quarto trimestre 2021 (+20,8%) nonostante il contributo pressoché nullo (+0,9% a/a) dell'area Asia Pacifico, principale mercato del gruppo con una quota del 35,7%. Molto bene EMEA e Americhe con tassi di crescita tra il 40 e il 50 per cento. Varata la nuova strategia 2023-2026 sotto la guida dell'a.d. Marco Gobbetti focalizzata "sull'incremento dei ricavi nel medio-lungo termine, da conseguire attraverso un crescente coinvolgimento di nuovi e giovani consumatori". Il piano punta a raddoppiare i ricavi nel medio termine, con una progressiva accelerazione della crescita dei ricavi e un significativo aumento del risultato operativo alla fine del piano.

(SF - www.ftaonline.com)