Affirm Holdings decolla al Nasdaq, dopo che la fintech di San Francisco, specializzata nell'emergente segmento del buy-now, pay-later (Bnpl), ha comunicato per il terzo trimestre del suo esercizio perdite nette ridottesi da 287 milioni, pari a 1,23 dollari, a 55 milioni, e 19 centesimi, contro i 46 centesimi del consensus di FactSet. I ricavi sono saliti da 231 a 355 milioni, contro i 344 milioni stimati dagli analisti. Il gross merchandise volume è rimbalzato del 73% annuo a 3,90 miliardi, contro i 3,85 miliardi del consensus di FactSet. Affirm ha toccato un rimbalzo del 34% in after market, dopo il rally del 23,31% di giovedì (per un crollo comunque di oltre l'80% da inizio 2022 al Nasdaq).

(RR - www.ftaonline.com)