Il Consiglio di Amministrazione di Alba Leasing, riunitosi sotto la Presidenza di Luigi Roth, ha esaminato e approvato i risultati relativi ai primi sei mesi del 2021. Al 30 giugno 2021, il risultato dell'attività corrente al lordo delle imposte è stato di 4 milioni di euro, generando un utile netto di 2,4 milioni di euro, a conferma di uno scenario sostanzialmente positivo dopo la contrazione che ha caratterizzato l'intero mercato nel 2020.

Per ciò che concerne la nuova produzione, la rinnovata fiducia delle imprese nel primo semestre 2021 ha consentito ad Alba Leasing di realizzare *volumi di stipulato *per 698,2 milioni di euro, con un aumento del 46,3% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, verso un mercato che è cresciuto nello stesso periodo del 40,2% (fonte Assilea).

Ancor più positivo il dato relativo al numero di contratti stipulati, che risulta in aumento del 58,7% in confronto al dato nazionale pari a +23,9%. Al 30 giugno 2021 l'ammontare complessivo degli impieghi è salito a 5,2 miliardi di euro.

"I risultati positivi raggiunti in questo primo semestre – commenta Luigi Roth, Presidente di Alba Leasing – dimostrano che lo scenario negativo del 2020 può considerarsi concluso. Con l'auspicio di esserci lasciati alle spalle l'emergenza sanitaria, accogliamo positivamente il clima di fiducia che inizia a pervadere le imprese, certi che il leasing possa risultare uno strumento fondamentale per la ripartenza economica nel post pandemia grazie ai fondi messi a disposizione dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza destinati, fra l'altro, alla transizione tecnologia, al miglioramento della sostenibilità ambientale e al rafforzamento del sistema sanitario sotto forma sia di investimenti pubblici sia di incentivi alle imprese".

Grazie ai risultati acquisiti nel semestre, Alba Leasing sale al 3° posto nel ranking del comparto (leasing finanziario e operativo) con una quota di mercato pari al 6,91%. In particolare, la Società si posiziona al 3° posto nel comparto strumentale (quota di mercato pari al 8,02%), al 4° in quello delle energie rinnovabili (9,62%) e dell'aeronavale (6,69%) e al 5° nell'immobiliare (quota di mercato pari al 9,29%).

"Gli importanti risultati conseguiti – afferma Stefano Rossi, Direttore Generale di Alba Leasing - sono la conferma del gradimento che Alba Leasing ottiene da parte delle imprese clienti. Sempre più imprese dimostrano di apprezzare gli sforzi che la società ha compiuto, implementando modelli di servizio basati sempre più sul digitale, per rispondere alle crescenti esigenze della nostra clientela".


  • Alba Leasing *è una società specializzata nei finanziamenti in leasing, partecipata da *Banco BPM *S.p.A. (39,19%), *BPER Banca *S.p.A. (33,50%), *Banca Popolare di Sondrio *S.c.p.a. (19,26%) e *Credito Valtellinese *S.p.A. (8,05%). Alba Leasing offre una vasta gamma di prodotti – in particolare nei settori del leasing strumentale, targato, immobiliare ed energetico – che nel corso del primo semestre 2021 ha distribuito attraverso una rete di 5.271 sportelli, di cui 3.790 delle banche azioniste e 1.472 delle banche convenzionate. Alba Leasing nel primo semestre 2021 ha guadagnato una quota di mercato del 6,9% grazie a 698,2 milioni di euro di stipulato pari a oltre 5,9 mila contratti.

(GD - www.ftaonline.com)