Alkemy, utile da 0,5 mln nel primo trimestre

Il Consiglio di Amministrazione di Alkemy, società specializzata nell'evoluzione del modello di business di grandi e medie aziende e quotata sul Mercato Telematico Azionario (MTA) – segmento STAR di Borsa Italiana Italia (ALK), ha approvato il 14 maggio 2021 il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2021.

Il Consiglio di Amministrazione di Alkemy, società specializzata nell'evoluzione del modello di business di grandi e medie aziende e quotata sul Mercato Telematico Azionario (MTA) – segmento STAR di Borsa Italiana Italia (ALK), ha approvato il 14 maggio 2021 il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2021.

Ecco in sintesi le indicazioni principali.

  • *Fatturato *consolidato del primo trimestre 2021 ("1Q 2021") è pari a Euro 20,7 milioni, +7% rispetto a Euro 19,3 milioni dell'1Q 2020, grazie alla ripresa dell'attività di new business e all'aumento del fatturato medio per cliente dei clienti principali, sostenuto dalla nuova strategia di Go-to-Market.

  • *EBITDA Adjusted *dell'1Q 2021 è pari a Euro 2,0 milioni, in crescita del 532% rispetto a Euro 0,3 milioni dell'1Q 2020, quale risultato delle efficienze derivanti dall'industrializzazione del modello di business e della focalizzazione del Gruppo su progetti a maggior valore aggiunto. L'EBITDA margin2 dell'1Q 2021è pari a 9,6%, +8 punti percentuali rispetto all'1Q 2020 (1,6%).

  • Risultato operativo *(EBIT*) dell'1Q 2021 è pari a Euro 1,1 milioni, in forte crescita rispetto a Euro - 0,1 milioni in 1Q 2020, un miglioramento dovuto principalmente al miglior risultato della gestione operativa.

  • Risultato ante imposte 1Q 2021 è pari a Euro 0,8 milioni, rispetto a Euro – 0,5 milioni dell'1Q 2020, grazie alla miglior performance operativa del Gruppo e ai minori oneri finanziari.

  • Risultato di periodo del primo trimestre 2021 è pari a Euro 0,5 milioni, rispetto a Euro -0,6 milioni dell'1Q 2020.

  • Flusso di cassa operativo dell'1Q 2021 è positivo per Euro 1,9 milioni, rispetto a Euro -0,4 milioni nell'1Q 2020, l'incremento del flusso è dovuto principalmente al miglior risultato operativo.

  • Posizione Finanziaria Netta del Gruppo al 31 marzo 2021 è negativa per Euro -12,4 milioni, sostanzialmente invariata rispetto alla PFN negativa per Euro -12,4 milioni al 31 dicembre 2020. La variazione di Euro -0,01 milioni è dovuta prevalentemente all'incremento delle disponibilità liquide, ai minori finanziamenti bancari e all'incremento dei debiti finanziari per leasing (IFRS16).

(GD - www.ftaonline.com)