Il Consiglio di Amministrazione di Amplifon S.p.A. (EXM; Bloomberg ticker: AMP:IM), leader mondiale nelle soluzioni e nei servizi per l'udito, riunitosi oggi sotto la presidenza di Susan Carol Holland, ha approvato il Rendiconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2022.

I PRINCIPALI RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2022
• Ricavi consolidati pari a 495,8 milioni di euro, in crescita del 15,7% a cambi correnti e del 14% a cambi costanti rispetto al primo trimestre del 2021
• EBITDA ricorrente pari a 112,9 milioni di euro, in aumento del 17,7% rispetto allo stesso periodo del 2021, con un'incidenza sui ricavi pari al 22,8%, in aumento di 40 punti base
• Risultato netto su base ricorrente pari a 32,8 milioni di euro, in crescita del 34,3% rispetto allo stesso periodo del 2021
• Free cash flow pari a 53,4 milioni di euro, in aumento rispetto al primo trimestre 2021
• Indebitamento finanziario netto pari a 868,6 milioni di euro, in miglioramento rispetto agli 871,2 milioni di euro al 31 dicembre 2021, nonostante la stagionalità e dopo Capex per 21,1 milioni di euro, investimenti netti per M&A per 23,8 milioni di euro e acquisto di azioni proprie per 29,7 milioni di euro, con leva finanziaria al 31 marzo 2022 in leggera riduzione a 1,64x

ENRICO VITA, CEO
"Abbiamo iniziato anche quest'anno in maniera molto positiva con ricavi e redditività in forte aumento rispetto allo stesso periodo del 2021. Siamo cresciuti ben più del mercato, consolidando ulteriormente la nostra posizione di leadership e incrementando la quota di mercato nei paesi chiave, un trend che ci aspettiamo continui per tutto il 2022. Le prospettive per il mercato dell'hearing care sono positive e gli ottimi risultati conseguiti in questo trimestre ci permettono di guardare con ottimismo sia al prosieguo dell'anno sia alle prospettive di crescita di medio termine della nostra Società."

EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE
Nel 2022 la Società prevede un mercato dell'hearing care in crescita del 4-5%, supportato dalla pent-up demand che è ragionevole attendersi possa più che compensare l'altresì previsto calo del mercato francese, a seguito dell'importante crescita strutturale riportata da quest'ultimo nel 2021 per il cambiamento normativo. Alla luce degli ottimi risultati conseguiti nel primo trimestre del 2022, la Società rimane positiva per il prosieguo dell'anno e pertanto conferma la guidance per il 2022 precedentemente comunicata al mercato. Infine, Amplifon è altresì positiva circa le proprie ambizioni al 2023 precedentemente comunicate e prevede di continuare a procedere a ritmo sostenuto nell'esecuzione del proprio piano strategico. Le aspettative della Società per il 2022 non includono eventuali significativi impatti negativi derivanti dal conflitto militare in Ucraina né cambiamenti rilevanti nell'evoluzione dell'emergenza sanitaria e quindi ulteriori discontinuità e rallentamenti nelle attività economiche globali. La Società, infine, ricorda di non avere alcuna attività in Ucraina e in Russia.

(RV - www.ftaonline.com)