Secondo quanto riportato dal Financial Times, Bluebell Capital Partners avrebbe acquisito una piccola partecipazione in GlaxoSmithKline (Gsk). Il fondo attivista londinese (creato da manager italiani: il chairman è l'ex numero uno di Bulgari Francesco Trapani) si unisce così a Elliott Management e mette sotto pressione la big pharma britannica, già impegnata nella separazione delle attività di consumer health. In una lettera inviata al chairman di Gsk Jonathan Symonds, Bluebell ha chiesto alla chief executive Emma Walmsley di ripresentare la domanda per il suo incarico perché questo ne rinnoverebbe "la credibilità sia internamente che esternamente", riporta Reuters. Gsk aveva chiuso in rialzo dello 0,70% mercoledì a Londra, contro il progresso dell'1,47% del Ftse 100.

(RR - www.ftaonline.com)