Anima Holding (+5,53%) sfrutta i supporti a 3,90/4 euro, consolidati nelle ultime sedute, per tornare a crescere verso obiettivi a 4,30 circa e più in alto fino a quota 4,426, top di giugno 2020. Oltre questo limite le quotazioni potrebbero ambire al test di 4,646 euro, base gap del 24 febbraio 2020. Sotto 3,90 euro rischio invece di deterioramento delle prospettive di medio breve termine prologo a cali verso in area 3,66, linea che sale da marzo 2020.

(CC - www.ftaonline.com)