Dopo una seduta in netto recupero per Wall Street (migliore dei tre principali indici newyorkesi il Nasdaq, in rally del 3,06% giovedì), alla riapertura degli scambi in Asia la tendenza in positivo è stata confermata. Principale fattore rialzista il rimbalzo del settore tecnologico Usa, guidato dal guadagno di addirittura il 17,59% registrato da Meta Platforms (Facebook) dopo i risultati del primo trimestre. Rimbalzi intorno al 10% anche per Qualcomm e PayPal Holdings, le cui positive trimestrali hanno sostenuto il rally di tutto il comparto, da Apple a Intel. Come nota Reuters, però, la fiducia dei mercati rimane fragile e i guadagni con cui si chiude la settimana arrivano dopo un brutale sell-off che ha fatto perdere circa il 2% all'indice benchmark dell'Asia nell'intera ottava. mentre per aprile la flessione è superiore al 7% (peggiore performance mensile dal marzo 2020). Il clima complessivamente positivo viene comunque confermato dal rialzo di ben oltre il 2% dell'indice Msci Asia-Pacific, Giappone escluso.

Mentre Tokyo è rimasta chiusa per la festa di Sh?wa (celebrazione della nascita dell'imperatore Hirohito), le piazze cinesi si allineano al recupero innescato dal Nasdaq. A meno di un'ora dal termine degli scambi Shanghai Composite e Shanghai Shenzhen Csi 300 guadagnano infatti circa il 2,40% entrambi, contro un rally intorno al 4% per lo Shenzhen Composite. Molto bene anche Hong Kong: l'Hang Seng è infatti in rialzo oltre il 3% (fa anche meglio l'Hang Seng China Enterprises Index, sottoindice di riferimento nell'ex colonia britannica per la Corporate China, con un rimbalzo superiore al 4%). A Sydney è stata dell'1,06% la crescita dell'S&P/ASX 200 in chiusura, mentre a Seoul è intorno all'1% l'espansione del Kospi. Sul fronte macroeconomico, in marzo la produzione industriale è salita in Corea del Sud del 3,1% annuo, contro il 4,2% annuo della lettura finale di febbraio. Su base mensile rettificata stagionalmente la produzione industriale è invece cresciuta dell'1,5% contro la flessione dello 0,3% dei precedenti due mesi.

(RR - www.ftaonline.com)