Atlantia +1,6% positiva in attesa del cda (probabilmente venerdì prossimo) che dovrà esaminare le eventuali modifiche migliorative all'offerta per l'88% di Autostrade che il consorzio guidato da CDP "dovesse sottoporre nel frattempo alla luce delle richieste di miglioramento avanzate da Atlantia". Il Sole 24 Ore alla fine della scorsa settimana aveva parlato di clima più collaborativo tra le parti ma, secondo fonti sentite da Reuters, la spagnola ACS (+0,9% a Madrid) ha scritto ad Atlantia che intende presentare un'offerta vincolante per Autostrade in tempi ragionevoli (entro il 20 maggio secondo il Messaggero, ovvero prima dell'assemblea del 28 maggio convocata dalla holding dei Benetton per l'esame dell'offerta vincolante di CDP). L'entrata in gioco di ACS ha infastidito parte delle forze politiche, contrarie alla caduta in mani straniere della concessionaria: questo potrebbe, secondo indiscrezioni, spingere Toto Holding e il fondo americano Apollo a presentare una manifestazione d'interesse per Autostrade.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)