Atlantia perde terreno ma resta per il momento a distanza di sicurezza dai supporti a 14,60-14,80 euro: una rottura introdurrebbe approfondimenti sui 12,70-13,00, riferimenti determinanti in ottica di medio-lungo periodo. Il superamento deciso di area 16 riavvicinerebbe il titolo a quota 17 in vista di una possibile riattivazione del recupero partito più di un anno fa verso gli obiettivi a 18,50 e 19,50.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)