Banca d'Italia - Sondaggio congiunturale sul mercatodelle abitazioni in Italia.

Secondo l'indagine condotta presso 1.574 agenti immobiliari dal 5 aprile al 4 maggio 2022, nel I trimestredell'anno si sono ulteriormente rafforzati i segnali di rialzo dei prezzi delle abitazioni. La quota dioperatori che hanno venduto almeno un immobile è ancora aumentata, raggiungendo un nuovomassimo dall'inizio della rilevazione nel 2009; i nuovi incarichi a vendere si confermano in diminuzione;sia i tempi di vendita sia lo sconto medio richiesto sui prezzi sono scesi sui livelli minimi dall'avviodell'indagine. Tuttavia i giudizi sulle condizioni attuali della domanda sono peggiorati e si sonodeteriorate anche le prospettive degli operatori, con riferimento sia al proprio mercato sia a quellonazionale, per il trimestre in corso e, in misura più accentuata, su un orizzonte biennale. Su talivalutazioni pesano i rincari energetici e l'invasione dell'Ucraina, che stanno frenando le intenzioni diacquisto delle famiglie, divenute attente non solo al prezzo di vendita degli immobili ma anche alla loroefficienza energetica e allo stato di manutenzione.

(RV - www.ftaonline.com)