Banco BPM e FASSID (Federazione AIPAC- AUPI- SIMET-SINAFO- SNR Dirigenti) hanno siglato un accordo per l'anticipazione del trattamento di fine servizio (TFS). La firma, avvenuta mercoledì 1° dicembre 2021 nella sede romana di Banco BPM a Montecitorio alla presenza del Responsabile della stessa sede Marcello Saitta, del Responsabile della Direzione Territoriale Centro-Sud dell'istituto di credito Luca Mazzini e della Coordinatrice Nazionale FASSID Alessandra Di Tullio, permette a tutti gli iscritti alla federazione di ottenere l'anticipazione immediata e in unica soluzione del TFS maturato, senza aspettare i termini di tempo previsti dall'INPS. L'anticipazione avviene tramite l'apertura di una speciale linea di credito in conto corrente, con cessione pro solvendo del credito derivante dal TFS maturato, a un tasso agevolato e senza ulteriori spese. «Sono state stipulate condizioni particolarmente vantaggiose per un prestito fiduciario, senza ipoteche e senza limiti di tempo. Per noi rappresenta un importante obiettivo raggiunto per venire incontro ai Colleghi che cessano il servizio e che non dovranno aspettare i tempi INPS per fruire del capitale che loro stessi hanno maturato», ha dichiarato Alessandra Di Tullio, Coordinatore Nazionale FASSID. «È per noi una grande soddisfazione e motivo di orgoglio aver siglato questo accordo – ha commentato Luca Mazzini, Responsabile della Direzione Territoriale Centro-Sud di Banco BPM – e rappresenta una conferma dell'impegno e proficua collaborazione di Banco BPM con le principali Istituzioni del Paese». Le filiali di Banco BPM sono a disposizione degli associati alla Federazione per ogni tipo di informazione.

(RV - www.ftaonline.com)