Banco BPM Spa ha deliberato di procedere alla cessione di un portafoglio di crediti classificati, come Unlikely to Pay ("UTP") e Sofferenze, il cui valore lordo di bilancio complessivo è pari a circa Euro 700 mln (Progetto "Argo"). La cessione del portafoglio avverrà nel contesto di un'operazione di cartolarizzazione le cui note mezzanine e junior saranno sottoscritte, a seguito della negoziazione e definizione della relativa documentazione contrattuale, da società controllate da fondi di Elliott. Il Gruppo Gardant ricoprirà il ruolo di Master Servicer e Special Servicer. Rispetto alla situazione al 31 marzo 2022, l'operazione permette di ridurre lo stock di crediti deteriorati lordi a Euro 5,6 mld e consente di raggiungere un NPE Ratio lordo del 4,9%. Il perfezionamento dell'operazione è atteso entro la presentazione dei risultati del primo semestre 2022. Banco BPM si è avvalsa dell'assistenza di Deloitte Financial Advisor in qualità di advisor finanziario e di Chiomenti in qualità di advisor legale.

(RV - www.ftaonline.com)