Bankitalia: sistema banche adotta norme stipendi vertici

Le big gia' in linea con nuove regole, per altri serie assemblee

(ANSA) - ROMA, 6 GIU - Entro il 30 giugno il sistema bancario italiano recepira' le disposizioni di Bankitalia sul governo societario e gli stipendi dei vertici. Nuove norme che non prevedono la fissazione di tetti ma legano gli stipendi ai risultati a medio-lungo termine. Le grandi, con la sola eccezione del Monte dei Paschi di Siena, si sono gia' adeguate a primavera. Le altre lo faranno nei prossimi giorni attraverso una fitta serie di assemblee. Per recepire le nuove norme, varate nel marzo 2008 e poi precisate nel febbraio di quest'anno da Via Nazionale, le banche devono cambiare i propri statuti, modifica che richiede il via libera dei soci. Inoltre i codici etici che il decreto sui Tremonti-Bond impone di adottare alle banche che ne fanno uso, si basano proprio sulle disposizioni di Via Nazionale. Il tema delle retribuzioni, divenuto di pressante attualita' con il perdurare della crisi, e' peraltro uno dei fiori all'occhiello del governatore Mario Draghi nella sua veste di presidente del Financial Stability Board. Al G20 di Londra i principi elaborati dal Board dell'organo nello stesso spirito della normativa italiana, sono stati approvati unanimemente e verranno redatti in forma ufficiale alla prossima riunione di fine mese a Basilea. L'obiettivo e' quello di renderli attuativi entro l'anno. (ANSA).