Non molte le cifre macroeconomiche pubblicate in giornata.

Nel Regno Unito l'ONS ha annunciato che il volume destagionalizzato delle vendite al dettaglio ha evidenziato nel mese di agosto una variazione negativa dello 0,9% su base mensile, risultando nettamente inferiore alle attese degli analisti (pari a +0,5%) dal -2,8% della rilevazione precedente. Su base annuale le vendite hanno registrato una variazione nulla dopo la crescita dell'1,9% della rilevazione precedente (consensus +2,7%). L'indice (esclusa la benzina) e' diminuito dell'1,2% su base mensile (consensus +0,8%) dal -3,2% della rilevazione precedente. Su base annuale l'indice, esclusa la benzina, ha mostrato un calo dello 0,9% (aspettative +2,5% a/a), dal +0,9% della rilevazione precedente.

La BCE ha comunicato che nel mese di luglio l'avanzo delle Partite Correnti dell'Eurozona, dato dal saldo delle transazioni effettuate per la vendita e per l'acquisto di beni e servizi, e' risultato pari a 21,6 mld di euro, da 21,8 mld di giugno.

Eurostat ha comunicato che nel mese di agosto l'Indice dei prezzi al consumo europeo (finale) si è attestato al +3% su base annuale risultando pari alle aspettative degli addetti ai lavori e in crescita dal +2,2% della rilevazione precedente. Su base mensile l'indice è cresciuto dello 0,4% dopo un lieve calo dello 0,1% a luglio. L'indice Core (esclusi i prezzi di energia, cibo, alcool e tabacco) è cresciuto dell'1,6% rispetto ad agosto 2020 (consensus +1,6%) risultando pari alla rilevazione precedente. Su base mensile l'indice Core è aumentato dello 0,2%, risultando inferiore alle attese (+0,3%).

Aste in Europa:

Diminuiscono i depositi overnight presso la Bce. L'ultima rilevazione giornaliera indica che i depositi di breve delle banche europee presso la Banca centrale europea ammontano a 567,601 miliardi di euro, dai 582,744 miliardi della lettura precedente. Fermi a zero i prestiti marginali.

Spread BTP/Bund a 100 punti base nel pomeriggio. Il rendimento dei titoli di Stato italiani a 10 anni si attesta allo 0,74%.

Titoli di Stato tedeschi in rosso. Il Bund future di dicembre 2021 scende a 170,95 punti (-0,28%) ed il Bobl future si attesta a 135,25 punti (-0,09%).

(CC - www.ftaonline.com)