Borsa: Asia chiude in calo con materie prime e petroliferi

Investitori temono che previsioni utili siano sopravvalutati

(ANSA) - MILANO, 9 GIU - Si avviano a chiudere in calo le principali Borse asiatiche, gli investitori temono che le prospettive di utili siano sopravvalutate. Specialmente per quanto riguarda i titoli finanziari e delle commodities. Tokyo ha chiuso in flessione dello 0,80% e Hong Kong dell'1,28%. L'indice per l'area dell'Asia-Pacifico Msci cede lo 0,8%. Le vendite hanno interessato soprattutto energetici e minerari, autori recentemente delle migliori performance sulle attese di una ripresa della domanda globale. Bhp Billinton ha ceduto il 3,1%, declinando dal massimo segnato negli ultimi otto mesi, Sumitomo Metal Mining il 2,2%, China Steel il 3,4%. Tra i petroliferi guida i ribassi la cinese Cnooc (-3,3%). Scivola del 4,7% Hutchinson Whampoa, il gruppo del tycoon Li Ka-Shing's, dopo che l'agenzia di rating Fitch ha previsto per il 2009 una contrazione del 9,1% dell'economia di Hong Kong. Di seguito alcuni indici dei titoli guida delle principali Borse dell'area Asia-Pacifico: Tokyo -0,80%; Hong Kong -1,28%; Taiwan -3,22%; Seul -1,54%; Singapore +0,04%; Bangkok +0,13%.