Borsa: avvio debole per le piazze di Asia e Pacifico

Frena annuncio ricapitalizzazione colosso finanziario Daiwa

(ANSA) - MILANO, 29 GIU - Avvio di settimana debole per le principali borse di Asia e Pacifico.Piazze frenate dall'annuncio del colosso finanziario Daiwa, che intende percorrere la strada della ricapitalizzazione, con indiscrezioni su un'operazione analoga per Mizhuo. Ne ha risentito il comparto finanziario, insieme col settore industriale, nonostante il dato sulla fiducia dei consumatori Usa diffuso venerdi',quando i mercati orientali erano chiusi. Sotto pressione a Tokyo Daiwa Securities (-12,13%), che ha annunciato un aumento di capitale lo scorso 26 giugno. Quanto a Mizhuo (-3,38%), secondo fonti finanziarie, l'operazione potrebbe riguardare la vendita di nuove azioni per un corrispettivo di 600 miliardi di yen, pari a circa l'importo della perdita registrata nell'ultimo esercizio (588 miliardi di yen). Nomura ha ceduto il 4,21% e Sumitomo Trust il 4,89%. In calo i grandi esportatori di auto ed elettronica, da Toyota (-2,46%) a Suzuki (-2,51%) e Canon (-2,47%), mentre ha chiuso invariata Sony. Difficolta' a Seul per il produttore di fuoristrada Sangyong Motor (-14,9%) e per il colosso finanziario Woori (-5%) mentre si sono mosse in controtendenza Lg Display (+0,78%) e Kia Motors (+0,77%). Ha fatto il botto a Sidney Pepinnini Materials (+24%), che ha annunciato la scoperta di un nuovo giacimento d'oro nel Queensland. Contrastati i bancari.(ANSA).