Borsa: deboli le piazze asiatiche

Controcorrente Tokyo, tiene Shanghai

(ANSA) - MILANO, 8 GIU - Inizio di settimana incerto per le Borse di Asia e Pacifico che si mostrano contrastate con l'indice Msci in flessione dello 0,98%. A pesare su gli indici la debolezza delle materie prime dopo una serie di rialzi. Nippon Steel cede cosi' l'1% cosi come Daido Steel che e' crollata del 3,2% con Goldman Sachs ha tagliato il proprio giudizio da 'buy' (comprare) a neutrale. Debole il petrolifero Inpex che perde lo 0,8 per cento. A Tokyo pero' il Nikkei resiste, e tiene Shanghai. La borsa nipponica chiude sui massimi degli ultimi 8 mesi e guadagna l'1%. A trainare il listino gli acquisti su Mizuho (+11,7%) e sugli automobilistici Isuzu (+6,5%) e Mazda (+6,1%). Bene anche il credito con Sumitomo Trust & Banking (+4,7%) e Nomura (+4,8%). Sulla piazza di Seul (-0,1%) cali decisi per Hyundai (-4,4%), Kia (-2,9%), i semiconduttori Hynix (-2,8%) e Samsung Heavy Industries (-1,6%). Affonda, invece, Taiwan (-3,3%) mentre tiene Shanghai (+0,44%) dove si mostrano ben intonati China Costruction (+5,3%), Bank of China (+5,1%) e Shanghai Airlins (+4,4%).(ANSA).