Borsa: piazze Asia e Pacifico scivolano

Pesano i timori di recessione dopo i dati Banca Mondiale

(ANSA) - MILANO, 23 GIU - Borse di Asia e Pacifico in rosso in scia ai timori di recessione all'indomani dei dati della Banca Mondiale sulla crescita economica. L'indice d'area Msci segna, con una flessione attorno al 3%, il maggior calo delle ultime sei settimane. Tra le piazze principali in discesa libera Tokyo (-2,82%) cosi' come Hong Kong (-3,16%), Seul (-2,8%) e Sydney (-3,1%). Mentre resiste Shanghai (+0,48%), dove brillano Laiwu Steel (+10%) e Bank of China (+9,1%). Particolarmente colpite dalle vendite le materie prime le australiane Fortescue Metal Group (-9,6%) e Woodside Petroleum (-2,7%). Giu' anche la cinese Cnooc (-2,7%) e la Japan Petroleum Exploration (-7%), mentre a Sydney Bhp Billiton, la piu' grande compagnia mineraria al mondo, scivola del 4 per cento. Dalla tempesta che si e' abbattuta sui mercati, non si salvano neanche le case automobilistiche: male Mitsubishi (-5,5%), seguita da Toyota (-2,2%). In difficolta' anche il credito con la National Australian Bank che cede il 3,5% e il colosso Hsbc Holding che arretra del 2,9 per cento.(ANSA).