La Borsa di New York ha chiuso la prima seduta della settimana in leggero rialzo in vista del meeting di mercoledì della Fed ed alla nuova ondata di trimestrali. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,24%, l'S&P 500 lo 0,24% ed il Nasdaq Composite lo 0,03%.
Tra i titoli in evidenza Hasbro +12,24%. Il produttore di giocattoli ha annunciato una trimestrale superiore alle attese. Nel secondo trimestre l'utile per azione adjusted si è attestato a 1,05 dollari su ricavi per 1,32 miliardi. Gli analisti avevano previsto un Eps a 0,47 dollari su ricavi per 1,16 miliardi.
Aon +8,15%. Il gruppo con sede a Dublino e Willis Towers Watson (-8,98%) hanno annunciato la decisione di interrompere il processo di fusione e la causa legale con il Dipartimento di giustizia Usa. La fusione carta contro carta era stata annunciata per la prima volta il 9 marzo del 2020 quando era stata stimato un valore dell'equity complessivo della nuova entità in 80 miliardi di dollari.
Forti vendite sul settore legato all'istruzione in Cina dopo l'annuncio da parte di Pechino di una nuova regolamentazione in merito al sostegno alla scuola privata; China Online Education ha perso il 26,84%, Tal Education il 25,50%.
Hewlett Packard Enterprise +2,20%. Evercore ISI ha alzato il rating sul titolo del gruppo dei servizi alle imprese a "outperform" da "in line".
Tencent -3,06%. Il colosso internet è finito nel mirino dell'Antitrust cinese.
Sul fronte macroeconomico il Dipartimento del Commercio (congiuntamente al Census Bureau) ha comunicato che a giugno le vendite di nuove abitazioni sono diminuite del 6,6% rispetto al mese precedente, attestandosi a 676 mila unità, in calo rispetto alle 724 mila unità della rilevazione precedente (rivista da 769 mila unità). Le attese erano fissate a 800 mila unità.

(RV - www.ftaonline.com)