La Borsa di New York ha aperto l'ultima seduta della settimana in ribasso dopo il deludente dato sui nuovi posti di lavoro pubblicato in giornata che ha riacceso i timori sullo stato di salute dell'economia. Il Dow Jones cede lo 0,3%, l'S&P 500 lo 0,2% ed il Nasdaq Composite lo 0,2%.
Tra i titoli in evidenza Broadcom +2%. Il produttore di chip ha annunciato una trimestrale superiore alle attese. Nel terzo trimestre l'utile per azione adjusted si è attestato a 6,96 dollari (consensus 6,88 dollari). I ricavi sono cresciuti del 16,4% a 6,78 miliardi (consensus 6,76 miliardi). Convincente anche l'outlook per il quarto trimestre.
Hewlett Packard Enterprise +0,6%. Il gruppo specializzato nella gestione e nella protezione dei dati nel cloud ha chiuso il terzo trimestre con un utile per azione adjusted a 0,47 dollari. Il dato è superiore alle attese degli analisti (consensus 0,42 dollari).
Sul fronte macroeconomico il Dipartimento del Lavoro ha reso noto che nel mese di agosto i nuovi posti di lavoro, nei settori non agricoli, sono cresciuti di 235 mila unita' dopo l'incremento di 1.053 mila unità nella rilevazione precedente (rivisto da 943 mila unità). Le attese erano fissate su un incremento di 665 mila unità. Il tasso di disoccupazione si attesta al 5,2%, inferiore alla rilevazione precedente pari al 5,4% ma pari alle attese. Cresce dello 0,6% il salario orario medio mensile risultando superiore alla rilevazione di luglio /+0,4%) e alle attese (+0,3%). Su base annua le retribuzioni crescono al ritmo del 4,3% dal +4,1% del dato precedente.

(RV - www.ftaonline.com)