La Borsa di New York ha chiuso la seduta in rialzo in vista della pubblicazione dei risultati trimestrali dei colossi hight tech. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,43%, l'S&P 500 lo 0,37%. Poco sotto la parità il Nasdaq Composite (-0,05%). L'indice delle blue chips ha aggiornato il record storico.
Tra i titoli in evidenza Netflix -2,17%. Il colosso dello streaming ha registrato nel terzo trimestre 4,4 milioni di nuovi abbonamenti. Si tratta di un risultato migliore rispetto ai 3,5 milioni della guidance societaria e che arriva, soprattutto, dopo i poco più di 1,5 milioni del secondo trimestre, livello più basso mai registrato. Per l'attuale periodo le previsioni sono invece di una crescita di 8,5 milioni di utenti, appena sopra agli 8,4 milioni del consensus. Sostanzialmente raddoppiati i profitti netti, da 790 milioni a 1,45 miliardi di dollari. Su base rettificata l'eps è rimbalzato da 1,74 a 3,19 dollari, ben oltre i 2,56 dollari del consensus di FactSet. I ricavi, invece, sono cresciuti di poco più del 16% annuo a 7,48 miliardi, in linea con le attese del mercato. Risultato non disprezzabile ma che si confronta con i rimbalzi del 31% e del 28% registrati rispettivamente nei pari periodi di 2019 e 2020.
Verizon Communications +2,39%. Il colosso delle telecomunicazioni ha presentato risultati trimestrali superiori alle attese ed ha migliorato la previsione dell'utile per azione adjusted 2021 a 5,35-5,40 dollari da 5,25-5,35 dollari della precedente guidance.
Biogen -0,58%. Il gruppo farmaceutico ha alzato le stime 2021; l'utile per azione è ora visto tra 18,85 e 19,35 dollari da 17,50-19,00 dollari della precedente guidance su ricavi per 10,8-10,9 miliardi da 10,65-10,85 miliardi.
Winnebago Industries -3,15% nonostante una trimestrale superiore alle attese. Il produttore di veicoli ricreazionali ha chiuso il quarto trimestre con un utile per azione adjusted a 2,57 dollari su ricavi per 1,04 miliardi di dollari. Gli analisti avevano previsto un Eps a 2,01 dollari su ricavi per 959 milioni.
Ford Motor +4,02%. Credit Suisse ha alzato il rating sul titolo del gruppo automobilistico a "outperform".

(RV - www.ftaonline.com)