Borsa Usa: per l'S&P 500 peggior primo semestre dal 1970

La Borsa di New York ha chiuso l'ultima seduta del mese di giugno in calo.

La Borsa di New York ha chiuso l'ultima seduta del mese di giugno in calo. Il Dow Jones ha perso lo 0,82%, l'S&P 500 lo 0,88% ed il Nasdaq Composite l'1,33%. Listini azionari ancora penalizzati dai timori su inflazione e possibile recessione innescata dal rialzo dei tassi da parte della Fed. Tra i titoli in evidenza Walgreens Boots Alliance -7,27%. Il distributore farmaceutico ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto di 289 milioni di dollari, in netto calo rispetto a 1,2 miliardi dello stesso periodo di un anno prima.RH -10,55%. Il rivenditore di mobili di alta gamma ha rivisto al ribasso le stime su ricavi e margini operativo per l'esercizio 2022.Sul fronte macroeconomico il Pce Price Index (personal consumption expenditure, spesa per consumi personali, metrica privilegiata dalla Federal Reserve per l'inflazione), secondo quanto comunicato dal Bureau of Economic Analysis (Bea), è cresciuto a maggio del 6,3% annuo come in aprile (6,6% in marzo). Su base sequenziale l'indice dei prezzi è salito dello 0,6% contro lo 0,2% precedente (0,9% in marzo). Il Core Pce Price Index (al netto di alimentari ed energia) è invece cresciuto del 4,7% annuo, contro il 4,9% di aprile (5,2% in marzo) e il 4,8% del consensus di Dow Jones Newswires e The Wall Street Journal. Su base sequenziale l'incremento dell'indice core è stato dello 0,3% come nei precedenti tre mesi (0,5% in gennaio), contro lo 0,4% atteso.Secondo quanto comunicato dallo U.S. Deparment of Labor (il ministero del Lavoro di Washington), le nuove richieste di sussidi di disoccupazione sono calate nella settimana chiusa il 25 giugno a 231.000 unità dalle 233.000 precedenti, contro le 230.000 del consensus di Dow Jones Newswires e The Wall Street Journal.Secondo quanto comunicato dal Bureau of Economic Analysis (Bea), in maggio i redditi personali sono saliti dello 0,5% mensile, come in marzo e aprile (0,7% in febbraio). I consumi personali sono invece saliti dello 0,2% sequenziale contro lo 0,6% della lettura finale di aprile (1,4% in marzo) e lo 0,4% del consensus di Dow Jones Newswires e The Wall Street Journal.Nel periodo gennaio-giugno il Dow Jones ha perso il 15,31%, l'S&P 500 il 20,58% ed il Nasdaq Composite il 29,51%. Per l'indice delle 500 aziende a maggiore capitalizzazione si tratta del peggior primo semestre dal 1970.

(RV - www.ftaonline.com)

Leggi Anche

Azioni Granolas, le magnifiche 10 delle borse europee, ecco cosa sono

Antonio Coppola

19 feb 2024