Le principali Borse europee hanno aperto la prima seduta della settimana deboli. L'indice Stoxx 600 cede lo 0,2%, il Cac40 di Parigi lo 0,1%, il Ftse100 di Londra lo 0,3% e l'Ibex35 di Madrid lo 0,3%. Piatto il Dax30 di Francoforte.
In attesa dell'avvio della tornata di trimestrali per la Corporate America, sui mercati prevalgono ancora i timori legati al Covid-19 dopo che Pechino ha ammesso la bassa efficacia del suo vaccino.
Tra i titoli in evidenza Suez +6%. Veolia (+5%) ha raggiunto un accordo per l'acquisto della rivale al prezzo di 20,50 euro per azione.
Teleperformance +3%. Il gruppo dei call center ha alzato la stima di crescita dei ricavi annuali a perimetro e cambi costanti (a +12% da +9% della precedente guidance) dopo un primo trimestre in forte progresso (+35,9%).
Total -0,3%. Il gruppo petrolifero ha annunciato la firma di un accordo in Uganda per un progetto da oltre 10 miliardi di dollari. L'inizio della produzione è previsto per il 2025 e dovrebbe raggiungere un picco di 230.000 barili al giorno.
Rolls-Royce Holdings -0,4%. Secondo fonti citate da Bloomberg, Kkr e Bain Capital sarebbero ancora in corsa per acquisire Itp Aero, sussidiaria spagnola del produttore di motori per aerei. L'incasso per Rolls-Royce potrebbe arrivare a 1,5 miliardi di euro e la formalizzazione delle offerte sarebbe attesa per maggio.
Randstad -1,9% Jp Morgan ha tagliato il rating sul titolo del gruppo del lavoro interinale a "neutral" da "overweight".
Alle 11 ora italiana sarà diffuso il dato sulle vendite al dettaglio nella zona euro a febbraio (atteso +1,5% m/m da -5,9% di gennaio).

(RV - www.ftaonline.com)