Le principali Borse europee hanno aperto la seduta in ribasso, penalizzate dalla crisi pandemica, con le nuove restrizioni in Europa e l'avanzamento a rilento delle campagne vaccinali. L'indice Stoxx 600 cede lo 0,4%, il Dax30 di Francoforte lo 0,4%, il Cac40 di Parigi lo 0,6%, il Ftse100 di Londra lo 0,5% e l'Ibex35 di Madrid lo 0,4%.
Tra i titoli in evidenza Beiersdorf +0,5%. Citigroup ha alzato il target price sulle azioni del gruppo dei prodotti per la cura del corpo a 83 euro da 82 euro.
Total -2%. L'agenzia Moody's ha tagliato il rating del gruppo petrolifero a "Aa3" da "A1".
Sul fronte macroeconomico in Germania l'indice Gfk (fiducia consumatori) di aprile sale a -6,2 punti, in aumento di 6,5 punti rispetto a marzo di quest'anno (rivisto da -12,7 punti). L'allentamento del lockdown, iniziato all'inizio di marzo, nonché il calo dei tassi di infezione al momento dell'indagine (4-15 marzo) hanno rafforzato la fiducia dei consumatori. Le aspettative sia economiche che di reddito sono aumentate, insieme alla propensione all'acquisto, in alcuni casi sensibilmente.
In Francia l'Insee, l'ufficio nazionale di statistica, ha comunicato che l'Indice di fiducia delle imprese francesi si e' attestata a 98 punti nel mese di marzo, pari alla rilevazione del mese precedente e in linea con le attese.

(RV - www.ftaonline.com)