Le principali Borse europee hanno aperto la seduta in rialzo in attesa delle indicazioni che arriveranno più tardi dalla Bce. L'indice Stoxx 600 guadagna lo 0,4%, il Dax30 di Francoforte lo 0,4%, il Cac40 di Parigi lo 0,3%, il Ftse100 di Londra lo 0,1% e l'Ibex35 di Madrid lo 0,3%.
Tra i titoli in evidenza Credit Suisse -4%. La banca svizzera ha chiuso il primo trimestre con un risultato netto negativo per 252 milioni di franchi a causa della perdita di 4,4 miliardi di franchi legata al crack dell'hedge fund Archegos. Credit Suisse ha annunciato l'emissione di obbligazioni convertibili per 1,8 miliardi di franchi con l'obiettivo di rafforzare il capitale.
Kering +0,9%. Citigroup ha alzato il target price sul titolo del gruppo del lusso a 761 euro da 635 euro.
Nestlé +2%. Il colosso alimentare ha confermato l'outlook sull'esercizio 2021 dopo avere registrato a sorpresa una crescita delle vendite trimestrali. Il gruppo elvetico nel primo trimestre ha infatti segnato un progresso delle vendite da 20,81 a 21,09 miliardi di franchi (da 18,87 a 19,12 miliardi di euro), contro i 20,16 miliardi (18,28 miliardi di euro) del consensus citato da Nestlé stessa. La crescita a valute costanti è stata del 7,7% annuo.
Sul fronte macroeconomico in Francia l'Insee, l'ufficio nazionale di statistica, ha comunicato che l'Indice di fiducia delle imprese si e' attestata a 104 punti nel mese di aprile, superiore alla rilevazione del mese precedente e alle attese, pari a 99 punti.

(RV - www.ftaonline.com)