Le principali Borse europee hanno aperto la seduta in rialzo. L'indice Stoxx 600 guadagna lo 0,2%, il Dax di Francoforte lo 0,4%, il Cac40 di Parigi lo 0,1%, il Ftse100 di Londra lo 0,2%. Piatto l'Ibex35 di Madrid.
Mercati da una parte trainati dalle positive indicazioni delle trimestrali della Corporate America dall'altra frenati dalle notizie in arrivo dalla Cina. Pechino ha annunciato l'introduzione di una tassa immobiliare pilota in alcune regioni, il che aumenta i timori degli investitori sulle prospettive di un real estate già più che incerto per la crisi del colosso China Evergrande.
Tra i titoli in evidenza Ubs +2%. Il gruppo bancario svizzero ha registrato nel periodo luglio-settembre il miglior utile trimestrale degli ultimi 6 anni. I profitti sono aumentati dell'8,9% a 2,279 miliardi di dollari contro 1,596 miliardi del consensus.
Michelin +0,4%. Il produttore di pneumatici ha comunicato che nei primi nove mesi del 2021 i ricavi sono saliti del 15,6% annuo a 17,20 miliardi di euro. Il gruppo di Clermont-Ferrand ha registrato un rimbalzo del 18,9% annuo nelle vendite nel segmento vetture e veicoli commerciali leggeri a quota 7,4 miliardi di euro, contro il rialzo del 16,4% a 4,50 miliardi per quelli pesanti e dell'8,4% a 4,01 miliardi per il segmento specialty. Michelin ha confermato la guidance di luglio (per un utile operativo di oltre 2,8 miliardi nell'esercizio).
Orange -3%. L'ex France Telecom ha chiuso il terzo trimestre con un giro d'affari in calo del 4,4% a 1,18 miliardi di euro.
Linde +0,6%. Il gruppo dei gas industriali ha annunciato la nomina di Sanjiv Lamba come nuovo chief executive al posto di Steve Angel, che a sua volta rimpiazzerà Wolfgang Reitzle come chairman. Le nomine saranno effettiva a inizio marzo 2022. Lamba ricopriva la carica di chief operating officer dall'ottobre 2020. Reitzle lascia invece il gruppo dopo quasi 20 anni, in cui ha ricoperto anche i ruoli di president e chief executive.
Novartis +1%. Il colosso farmaceutico ha pubblicato risultati trimestrali con cifre in crescita. Nel terzo trimestre l'utile netto adjusted è aumentato dell'8% a 3,83 miliardi di dollari mentre i ricavi sono saliti del 6% a 13,03 miliardi.

(RV - www.ftaonline.com)