Le principali Borse europee hanno aperto la prima seduta della settimana in rialzo. Il Dax di Francoforte guadagna lo 0,7%, il Cac40 di Parigi lo 0,5%, il Ftse100 di Londra lo 0,4% e l'Ibex35 di Madrid lo 0,4%.
Listini spinti dal dato di aprile del Core Pce Price Index (personal consumption expenditure, spesa per consumi personali), sceso dal 5,2% al 4,9% annuo in Usa (la metrica privilegiata della Federal Reserve (Fed) per l'inflazione ha dato segnali di un raffreddamento della pressione sui prezzi) e dall'allentamento a Shanghai e Pechino dei lockdown che da ormai due mesi mettono un freno all'economia della Cina.

Tra i titoli in evidenza Siemens +3%. Il gruppo tedesco ha annunciato un maxi contratto in Egitto dal valore di 8,1 miliardi di euro per la costruzione di una linea ferroviaria ad alta velocità.
Sul fronte macroeconomico in Germania i prezzi all'import, secondo quanto comunicato da Statistisches Bundesamt (Destatis, l'agenzia nazionale di statistica tedesca), sono saliti nel mese di aprile dell'1,8% mensile, in rallentamento rispetto al 5,7% di marzo (1,3% il rialzo di febbraio) e sotto al 2,0% del consensus. L'indice dei prezzi all'import è rimbalzato comunque del 31,7% annuo, contro il 31,2% precedente (26,3% in febbraio) e il 32,0% del consensus. L'indice dei prezzi all'export è invece cresciuto del 16,0% annuo e dello 0,8% mensile.
In Spagna il tasso d'inflazione, secondo quanto comunicato su base preliminare dall'Instituto Nacional de Estadística (Ine, l'ente statistico di Madrid), è cresciuto a maggio all'8,7% annuo dall'8,3% della lettura finale di aprile (9,8% in marzo), contro l'8,3% del consensus. Su base mensile l'indice dei prezzi al consumo è salito dello 0,8% contro il precedente declino dello 0,2% (3,0% il progresso di marzo). L'indice armonizzato dei prezzi al consumo è invece aumentato del'8,5% annuo (8,3% in aprile) e dello 0,7% mensile (0,3% la precedente flessione).
Oggi Wall Street resterà chiusa per il Memorial Day.

(RV - www.ftaonline.com)