Le principali Borse europee hanno aperto la prima seduta della settimana in rialzo. L'indice Stoxx 600 guadagna lo 0,1%, il Dax30 di Francoforte lo 0,3%, il Cac40 di Parigi lo 0,1%, il Ftse100 di Londra lo 0,3% e l'Ibex35 di Madrid lo 0,5%.
Gli investitori confidano in una conferma delle politiche accomodanti della Federal Reserve (Fed) in occasione del meeting del Federal Open Market Committee (Fomc) di mercoledì 16 giugno, nonostante il dato di maggio sull'inflazione in Usa si sia rivelato anche superiore alle attese.
Tra i titoli in evidenza Philips -4%. Il gruppo olandese ha detto che richiamerà 3-4 milioni di dispositivi respiratori "CPAP" su scala globale a causa di un possibile rilancio di particelle o gas potenzialmente tossici.
Royal Dutch Shell +1%. Secondo quanto riporta la Cnbc, il gruppo petrolifero starebbe studiando la vendita in parte o interamente delle quote detenute nel Permian Basin, il maggiore giacimento petrolifero in Usa. La big oil anglo-olandese controlla un'area di oltre 1.000 chilometri quadrati, per lo più in Texas (parte dei giacimenti sono in joint venture con Occidental Petroleum), il cui valore sarebbe superiore a 10 miliardi di dollari.
Clariant +1%. Il gruppo chimico ha comunicato di avere raggiunto l'accordo per la vendita del business Pigments a Heubach Group e Sk Capital Partners per una valutazione della divisione fino a 855 milioni di franchi (pari a poco meno di 790 milioni di euro).
BP +0,9%. Il gruppo petrolifero potrebbe scorporare le attività in Iraq in una nuova entità. Lo riporta il Wall Street Journal.
Remy Cointreau -1%. Bernstein ha tagliato il rating sul titolo del produttore di cognac a "underperform".

(RV - www.ftaonline.com)