L'ipotesi di integrazione BPER-BP Sondrio produrrebbe come effetto secondario una spinta verso l'acquisizione di Banco BPM +1,3% (e probabilmente anche Banca MPS +0,6%) da parte di Unicredit -0,9%. Ricordiamo che un report di Barclays pubblicato venerdì scorso ha fatto il punto della situazione sulla vicenda delle DTA (Deferred Tax Assets, imposte differite attive): si tratta di una voce contabile che consente al soggetto aggregante in un'operazione di M&A tra banche di ottenere benefici consistenti. Secondo Barclays, alla luce degli ultimi rumor, sembra possibile un miglioramento della normativa con un prolungamento delle tempistiche e, soprattutto, un incremento del beneficio potenziale. In particolare, in caso di acquisizione di Banca MPS e Banco BPM da parte di Unicredit, le DTA complessive di cui beneficerebbe il gruppo guidato da Andrea Orcel potrebbero salire da 5,2 a 7,8 miliardi di euro.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)