Flettono ancora i rendimenti del debito sovrano europeo stamane. Quello del BTP *decennale italiano segna un calo di 8 punti base al 3,65% e quello del Bund tedesco perde ben 10 punti base tornando all'1,63% Lo spread si pone dunque a 202 punti base. L'attenzione resta puntata sul nuovo *strumento anti-spread della BCE, annunciato ma non implementato. Attesi oggi interventi di Christine Lagarde e di Philip Lane, rispettivamente presidente e capo economista della Banca centrale europea. Alcune indicazioni in favore del nuovo strumento anche dai membri più "hackish" del consiglio direttivo hanno mitigato i timori sulle spaccature interne. Di certo oggi il mercato italiano resta anche in attesa dei segnali che giungeranno dal collocamento del nuovo BTP Italia, uno strumento studiato proprio per difendere il capitale dall'inflazione.

(GD - www.ftaonline.com)