Come previsto Bank of Canada conferma i tassi d'interesse di riferimento (quelli sui prestiti overnight) allo 0,25% dopo averli tagliati in tre occasioni di 50 punti base nel marzo 2020, allo scoppio della pandemia di coronavirus. Nel meeting di fine ottobre Bank of Canada aveva di fatto chiuso il quantitative easing, aprendo la porta a un aumento del costo del denaro. Sulla tempistica l'istituto era rimasto fermo a un possibile rialzo dei tassi nell'aprile 2022. La decisione era complessivamente attesa: solo sette dei 31 economisti che componevano il consensus di Reuters si attendevano già un aumento dei tassi mentre la maggioranza ritiene che Bank of Canada aspetterà il secondo trimestre prima di intervenire. In media gli economisti prevedono un incremento di 50 punti base per poi arrivare all'1% entro fine 2022 con un altro rialzo di 25 punti.

(RR - www.ftaonline.com)