Casta Diva (asta di volatilità, teorico +14,65%) balza sui massimi da giugno 2021 dopo l'approvazione del piano industriale 2022-2024: previsto a fine periodo un target per il Valore della Produzione di 70,1 milioni di euro (29,7 nel 2021), per l'Ebitda adjusted di 7 milioni (1,5 nel 2021), per l'EBIT di 5,6 milioni, per la Posizione Finanziaria Netta di -2,5 milioni (quindi cassa netta). Varato anche un buy back fino al 10% del capitale da effettuarsi entro 18 mesi.

(SF - www.ftaonline.com)