Cerved balza sui massimi da oltre un anno dopo che la società ha confermato le indiscrezioni di stampa sulle trattative non in esclusiva con fondi di private equity per la vendita della controllata Cerved Credit Management Group. Secondo Reuters Centerbridge è in pole position, mentre Il Sole 24 Ore indica anche Apollo, Apax e Prelios. Per Reuters la vendita di CCMG potrebbe anticipare la cessione dell'intero gruppo. Mediobanca Securities ha confermato il giudizio "neutral" con target price a 8 euro per azione su Cerved. Il titolo si è spinto fino a 8,03 euro dopo aver terminato venerdì a 6,995 euro. A 7,35 le quotazioni hanno superato la trend line ribassista disegnata dal massimo di fine dicembre inviando un segnale di forza interessante. Prossimo ostacolo sulla strada del rialzo a 8 euro, massimo del 28 dicembre, messo alla prova lunedì ma che potrebbe dimostrarsi un'area di resistenza vischiosa. Se le quotazioni riusciranno a consolidare al di sopra degli 8 euro si aprirebbe la strada per il test di 8,65 almeno. Resistenza successiva a 9,28, lato alto del gap ribassista del 24 febbraio 2020. Discese nuovamente al di sotto di area 7,30 farebbero temere di essere stati testimoni di un fuoco di paglia, una "bullish trap", con rischio di ritorno sul forte supporto a 6,65 euro.

(AM - www.ftaonline.com)