Secondo quanto comunicato dall'Ufficio nazionale di statistica di Pechino, gli investimenti nel settore immobiliare sono saliti in Cina del 2,7% annuo nei primi quattro mesi del 2022, in quella che è la crescita più debole dall'inizio del 2020, quando era scoppiata la crisi del Covid-19. Le vendite di case nuove in volume sono crollate del 32,2% contro la flessione del 25,6% precedente. L'avvio di nuove costruzioni è invece calato del 26,3% contro il 17,5% del primo trimestre.

(RR - www.ftaonline.com)