Commercio estero: crolla export Isole, primo trimestre -51%

Istat, al Sud calo del 27,5% contro media nazionale del 22,8%

(ANSA) - ROMA, 11 GIU - Nel 1/o trimestre l'export ha subito un crollo nelle Isole che hanno registrato un -51,6% e nel Sud dove e' sceso del 27,5%. Si tratta di un calo sensibilmente superiore alla media nazionale (22,8%). Lo riferisce l'Istat in uno studio sulle esportazioni delle regioni. In deciso calo risultano tutte le regioni, a eccezione della Liguria (+5,9%). Il crollo delle isole si deve in gran parte alla riduzione del valore delle vendite all'estero di prodotti petroliferi raffinati. Flessioni inferiori a quella media nazionale sono state registrate, invece, dalla ripartizione nord-occidentale (-21,9%), da quella nord-orientale (-21%) e dall'Italia centrale (-18,9%). Anche rispetto all'ultimo trimestre del 2008 variazioni negative particolarmente rilevanti si registrano per l'Italia meridionale e insulare (-15,7%). Segno meno anche per l'Italia nord-orientale (-15,2%) e per l'Italia nord-occidentale (-11,2%), mentre la flessione risulta piu' contenuta per le regioni dell'Italia centrale (-7,3%).