Il Competion Bureau del Canada si oppone al deal Rogers-Shaw. Nel marzo del 2021 la canadese Rogers Communications aveva annunciato di avere raggiunto l'accordo per acquisire la connazionale Shaw Communications, per dare vita al secondo maggiore operatore di telefonia mobile e fissa del Paese nordamericano, superando Telus Corporation alle spalle del leader Bce (l'ex Bell Canada Enterprises). La valutazione di Shaw era di 26 miliardi di dollari canadesi (19,1 miliardi di euro al cambio attuale), debito incluso. Il Commissioner of Competition ha notificato venerdì alle due aziende l'intenzione di presentare ricorso presso il Competition Tribunal opponendosi alla fusione. Sin dall'annuncio del deal, comunque, il rischio di ostacoli regolatori era stato evidente. Rogers aveva chiuso in declino dell'1,63% venerdì a Toronto, contro il guadagno dell'1,15% di Shaw.

(RR - www.ftaonline.com)