Confindustria, risparmi famiglie da petrolio e mutui

Crisi ma famiglie nel 2009 avranno 3.500 euro in piu'

(ANSA) - ROMA, 21 GIU -Per Confindustria il calo del prezzo del greggio e dei tassi di interesse sui mutui per fara' risparmiare 3.500 euro nel 2009 alle famiglie.Nonostante il raddoppio del prezzo del greggio dai minimi toccati in marzo, in media quest'anno il suo costo, secondo il Centro studi di viale dell'Astronomia,sara' piu' basso rispetto al 2008 con il Brent in calo del 33%. I risparmi in totale per le famiglie arriveranno a 13,4mld di euro. Per i soli carburanti, gas, gasolio per riscaldamento, elettricita', ogni famiglia risparmiera' 546 euro. Grazie, in particolare, ai prezzi di benzina e diesel, scesi con ritmi a due cifre: a gennaio il calo e' stato del 25,7% rispetto ai massimi di luglio 2008 (anche se poi i listini sono risaliti del 3,4% fino ad aprile). Le tariffe elettriche e del gas che seguono il prezzo del Brent con un ritardo maggiore rispetto ai carburanti sono diminuiti a partire da ottobre 2008 e il calo prosegue ancora (-6,8% finora).Ai risparmi sull'energia si aggiungono quelli sui mutui concentrati su meno famiglie ma consistenti.''Il calo insieme di energia e tassi determinano un risparmio di 17,8mld, di cui 16,7 nel solo 2009. Liberando risorse per la ripresa dei consumi''. Per i mutui a tasso variabile il risparmio si aggirera' sui 4,4 miliardi, 1,1 gia' ottenuti a fine 2008 e 3,3 miliardi quest'anno. Un obiettivo raggiunto per la discesa dell'Euribor all'1% contro il 5% e piu' dell'ottobre 2008.(ANSA).