La Corte di Giustizia Ue annulla la decisione della Commissione europea che nel 2017 aveva ordinato al Lussemburgo di recuperare 250 milioni di euro in tasse arretrate da Amazon.com, sottolineando che il colosso Usa dell'e-commerce avrebbe goduto di aiuti di Stato illegali. Secondo il tribunale la Commissione europea non aveva dimostrato che il Lussemburgo avesse concesso un "vantaggio selettivo" alla sussidiaria locale del gruppo di Seattle. Amazon aveva chiuso in declino dell'1,15% mercoledì al Nasdaq.

(RR - www.ftaonline.com)