Credem ha chiuso il primo trimestre 2021 con un utile netto consolidato a 62 milioni di euro (+52,3% rispetto al primo trimestre 2020). Il Common Equity Tier 1 Ratio a livello di Gruppo bancario si attesta al 15,6%.

Il Direttore Generale di Credem Nazzareno Gregori ha dichiarato: "Crediamo che il momento che stiamo vivendo richieda azioni più che mai concrete che esprimano vicinanza alle reali esigenze di famiglie ed imprese ed è su questo che stiamo focalizzando la nostra attività. Anche i risultati dei primi mesi dell'anno evidenziano come il Gruppo stia contribuendo, con una significativa crescita dei prestiti personali, del credito al consumo e dei finanziamenti alle imprese, a sostenere i consumi e gli investimenti nel Paese. Sarà inoltre fondamentale, grazie alle competenze dei consulenti del Gruppo, continuare ad affiancare i clienti in una sana e virtuosa gestione dei propri risparmi in uno scenario di tassi negativi, anche verso investimenti a supporto dell'economia reale per favorire la ripresa economica e lo sviluppo di politiche di crescita più sostenibili. In un tale contesto crediamo fortemente nel valore della tecnologia e dell'innovazione, sulle quali abbiamo molto puntato in passato e su cui continueremo ad investire, affiancate dalla componente umana del rapporto con i clienti, aspetto che è stato particolarmente determinante negli ultimi mesi e svilupperemo con forza, con assunzioni e formazione continua", conclude Gregori.

(RV - www.ftaonline.com)